Mercurio Gianni (a cura)

THE KEITH HARING SHOW

Codice: 33495

Fondazione Triennale di Milano 27 settembre 2005-29gennaio 2006.
Catalogo a cura di Gianni Mercurio, Demetrio Paparoni - Assistente ai curatori: Ninì Bonavoglia - Produzione esecutiva e Organizzazione generale: Postonove, AlphaOmega - Responsabile del progetto, Enrico Conforti - SOMMARIO: Keith Haring, Artista dell'istante, Gianni Mercurio - Senza titolo, 2005, Julia Gruen - Sulle spalle dei giganti, Keith Haring, Demetrio Paparoni - Keith Haring: il diamante, l'elefante e Marcel Duchamp, Arturo Scharz - Tracciare il confine: l'eredità grafica di K.H., David Galloway - K.H. un grande artista un vero amico, Tony Shafrazi - Alessandro Mendini per K. H. - La sua arte è la sua vita, Jeffrey Deitch - Tra politica e mitologia, Peter Halley - K.H. e il suo tempo --Dipinti e oggetti - Opere su carta - Sculture - Dappertutto - Apparati - In copertina: Untitled 1984 - Retro di copertina:K.H. 1985

  • Casa editrice: Skira
  • Luogo Edizione: Ginevra-Milano
  • Anno: 2005
€ 100,00

30x29 cm., in brossura, con risvolti, pp. 404 (4), testi su 2 colonne - italiano e inglese a fronte - illustrazioni nel testo, secondo il tema; illustrate più di 150 opere, di cui molte mai apparse in pubblico, a colori; prima edizione, bilingue, in ottime condizioni

'Non importa quanto a lungo lavori, prima o poi finirà. E ci saranno sempre cose che verranno lasciate incompiute. E non ha nessuna importanza se vivrai fino a 75 anni. Ci saranno sempre idee nuove. Ci saranno sempre cose che avresti desiderato ottenere. Potresti lavorare per sette vite...Parte del motivo per cui non ho problemi nell'affrontare la realtà della morte è che, in un certo senso, non è una limitazione. Sarebbe potuta accadere in qualsiasi momento, e prima o poi accadrà. Se vivi seguendo questo pensiero, la morte è irrilevante. Tutto ciò che sto facendo ora è esattamente ciò che voglio fare', Keith Haring - David Sheff, 'Keith Haring. An Intimate Conversation', in 'Rolling Stone', 10 agosto 1989.